12 Dicembre 2019
[]

percorso: Home > Dirigenza

Funzioni strumentali al PTOF

Le funzioni strumentali al POF sono rappresentate da docenti di riferimento per aree specifiche di intervento considerate strategiche per la vita dell’istituto; i docenti incaricati sono funzionali al POF, sono cioè risorse per la realizzazione delle finalità istituzionali della scuola in regime di autonomia, e, per la propria area di intervento, svolgono attività di coordinamento, gestione e sviluppo. La normativa di riferimento è rappresentata dal CCNL 2002-05.

Art.30 CCNL 2002-05
(legittimazione delle funzioni strumentali)

FUNZIONI STRUMENTALI AL PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA

Per la realizzazione delle finalità istituzionali della scuola in regime di autonomia, la risorsa fondamentale è costituita dal patrimonio professionale dei docenti, da valorizzare per la realizzazione e la gestione del piano dell'offerta formativa dell'istituto e per la realizzazione di progetti formativi d'intesa con enti ed istituzioni esterni alla scuola

segue art. 30

Le funzioni strumentali sono Identificate con delibera del collegio dei Docenti in coerenza con il piano dell'offerta formativa che, contestualmente ne definisce criteri di attribuzione numero e destinatari. Le stesse non possono comportare esoneri totali dall'insegnamento e i relativi compensi sono definiti dalla contrattazione d'istituto.

FUNZIONE STRUMENTALE Area A1 - PTOF, Autovalutazione d'Istituto e orientamento in uscita.

Ins.ti E. Renda e M.F. Orazzini

Compiti:
  • Coordinamento dei Progetti educativi della Scuola dell’infanzia, della Scuola primaria e della scuola secondaria di I°. Manutenzione del PTOF.
  • Coordinamento dei progetti di ampliamento dell'OF.
  • Coordinamento della rendicontazione dei progetti di ampliamento dell'OF.
  • Stesura del Piano di miglioramento sulla base del RAV e relativo monitoraggio.
  • Coordinamento con la Commissione per l'autovalutazione d'istituto.
  • Partecipazione alle attività di rete ValVal.
  • Rapporti con l’Osservatorio scolastico provinciale e con i Centro dell’impiego.
  • Coordinamento con i plessi e i Dipartimenti della Secondaria I° per la progettazione di attività di continuità e di didattica orientativa.
  • Organizzazione e coordinamento dell'orientamento in uscita dalla Scuola sec. I°.
  • Rapporti con le scuole medie superiori, predisposizione di materiali, organizzazione di momenti formativi e informativi.
  • Informazione delle famiglie circa le opportunità formative offerte dal territorio anche in vista dell’inserimento nel mondo del lavoro e della prosecuzione degli studi.
  • Monitoraggio e valutazione delle attività svolte.
FUNZIONE STRUMENTALE Area 2 - Curricolo verticale e Educazione alla salute.

Prof.ssa V. Lenzi

Compiti:
  • Documentazione del curricolo verticale d’istituto coerentemente con le Indicazioni Nazionali.
  • Coordinamento degli interventi formativi nei tre ordini di scuole centrati su alcuni nodi concettuali essenziali nell’ottica della ricerca-azione.
  • Supporto organizzativo e didattico alle classi per la sperimentazione di segmenti di curricolo verticale. Promozione di percorsi formativi trasversali, coerenti con il PTOF e le indicazioni nazionali, finalizzati al benessere psico-fisico dell'alunno.
  • Analisi e selezione di proposte didattiche esterne coerenti con le indicazioni nazionali e il PTOF.
  • Coordinamento della formazione sul Curricolo verticale e le Indicazioni nazionali. Monitoraggio e valutazione delle attività svolte.
FUNZIONE STRUMENTALE Area 3 - Bisogni educativi speciali.

Prof.ssa C. Attanasio

Compiti:
  • Coordinamento delle procedure riguardanti alunni con DSA, rapporti con enti e associazioni.
  • Coordinamento con il CTI.
  • Coordinamento dei progetti Einstein (I^) e Galileo (infanzia).
  • Promozione e organizzazione di attività inclusive degli alunni con BES.
  • Organizzazione e Coordinamento delle attività di accoglienza e inclusione di alunni stranieri, di supporto linguistico in collaborazione con i coordinatori di plesso, di sezione, intersezione e di classe.
  • Collaborazione con la Segreteria didattica per facilitare l’inclusione attraverso il rapporto scuola-famiglia.
  • Monitoraggio e valutazione delle attività svolte.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]